Molise Acque

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Come Risparmiare Acqua


Come risparmiare acqua

E-mail Stampa PDF

COSA FARE IN CASA PER RISPARMIARE E NON SPRECARE L'ACQUA

  • Chiudi il rubinetto mentre ti insaponi, mentre ti spazzoli i denti, lavi i piatti; fai lo stesso mentre usi il rasoio per raderti e aprilo solo per sciacquarlo. In una famiglia di tre persone questo consente di risparmiare fino a circa 8.000 litri l'anno.
  • Fai la doccia (breve) invece che il bagno, perché per ogni doccia si utilizzano 30-35 litri d'acqua invece di 150-180.
  • Ripara i rubinetti, lo sciacquone o il water che perdono o gocciolano. Ricordati che un rubinetto che perde 30 gocce al minuto spreca circa 200 litri d'acqua al mese e 2.400 all'anno. Uno sciacquone che perde acqua nel water (anche in maniera impercettibile), scarica in un giorno oltre 2.000 litri di acqua.
  • Lava frutta e verdura in un apposito contenitore, piuttosto che sotto l'acqua corrente.
  • Usa l'acqua del lavaggio di frutta e verdura per annaffiare le piante di casa.
  • Usa la lavatrice e la lavastoviglie solo a pieno carico (in questo modo puoi risparmiare tra gli 8.000 e gli 11.000 litri di acqua potabile all'anno per famiglia), altrimenti inserisci il programma economizzatore.
  • Usa l'acqua calda con cui hai cotto la pasta per lavare i piatti e le stoviglie. Avendo un rilevante potere sgrassante, essa ti permetterà di risparmiare non solo sul consumo di acqua ma anche dei detersivi.
  • Controlla periodicamente il contatore di consumo dell'acqua. Nel caso in cui, con tutti i rubinetti chiusi, il contatore continua a girare, chiama una ditta in grado di controllare e riparare eventuali guasti o perdite del tuo impianto.
  • Installa rubinetti con dispositivi che fanno risparmiare acqua (es. diffusore a basso flusso).
  • Nel bagno usa per lo scarico del water un sistema (cioè uno sciacquone) a leva a rubinetto o a manovella, invece di quello a pulsante.In questo modo si risparmiano così circa 26.000 litri di acqua all'anno.
  • Getta i fazzoletti di carta che usi per struccarti nel cestino della spazzatura e non nello scarico, per evitare un ulteriore uso dello sciacquone e un conseguente spreco di acqua (fino a 20 litri d'acqua ogni volta che lo si usa).

COSA FARE FUORI CASA PER RISPARMIARE E NON SPRECARE L'ACQUA

  • Per lavare la tua automobile, non utilizzare l'acqua potabile, ove possibile.
  • Lava comunque l'auto meno di frequente e, nel caso, portala a un lavaggio che ricicla l'acqua
  • Non lavare mai l'automobile o altro veicolo al fiume o presso un torrente o corso di acqua. Contenere i lavaggi delle autovetture con un secchio piuttosto che con acqua corrente consente un risparmio di 130 litri ogni lavaggio.
  • Non tagliare l'erba del giardino troppo corta, perché quella più alta necessità di minor acqua.
  • Metti uno strato di foglie secche alla base delle tue piante da giardino per mantenere l'umidità del suolo. In questo modo si manterranno le radici fresche; si eviterà che si asciughi la terra troppo presto, evitando, inoltre, che attecchiscano piante parassite
  • Spazza i vialetti e i marciapiedi anziché pulirli con l'acqua dell'innaffiatoio. In questo modo, si possono risparmiare fino a 10.000 litri l'anno d'acqua
  • Se è consentito innaffiare il giardino, innaffialo a sere alterne anziché tutti i giorni.

COSA FARE PER TUTELARE L'ACQUA NELLA TUA CITTA'

  • Chiedi all'azienda competente, o direttamente al comune, d'intervenire quando vedi che una fontanella rimane sempre aperta, o c'è una tubatura che perde
  • Segnala le perdite alla rete idrica, alle tubature e alle strutture del servizio idrico che ti capita di osservare.
  • Chiedi all'azienda che gestisce il servizio idrico, la copia della carta dei servizi, per conoscere e poter verificare il rispetto degli standard di qualità del servizio .
  • Fornisci le informazioni e i dati in tuo possesso sulla qualità del servizio idrico, ad una delle organizzazioni civiche di tutela dei consumatori e degli utenti e, se puoi, collabora attivamente con esse.
  • Informati ed informa gli altri su quali sono i propri diritti e su come poterli tutelare.